Masterclass di Canto lirico

Dettagli

La Masterclass di Canto lirico tenuta da Susanna Rigacci e da Elisabetta Sepe è aperta a cantanti di tutti i registri vocali, senza restrizioni di età o di nazionalità e a studenti dei corsi avanzati.

Il programma verterà su: tecnica vocale, interpretazione, lavoro psico-fisico per la consapevolezza corporea e teatrale, approfondimenti sul testo e il personaggio, le arie d’opera.

Cinque giorni di lavoro intensivo sul repertorio a scelta dei partecipanti che potrà spaziare dall’opera al repertorio cameristico (sarà comunicato all’iscrizione).

Per la selezione i candidati sono pregati di inviare il proprio curriculum e i link ad uno o più video con la registrazione di proprie esecuzioni.

E’ previsto un Concerto finale degli allievi effettivi il 6 luglio alle ore 18,00 presso la Sala Fellini delle Terme di Chianciano.

Si accettano massimo 8-9 partecipanti effettivi in ordine di iscrizione.

Quota di iscrizione da versare all’iscrizione € 50

Quota per studenti effettivi € 400 da versare entro e non oltre il 15 giugno 2019

Quota per studenti uditori € 80 da versare entro e non oltre il 15 giugno 2019

Per iscrizioni vai alla pagina: Modalità di iscrizione

Docenti

Susanna Rigacci - Elisabetta Sepe

Susanna Rigacci - Elisabetta Sepe

Susanna Rigacci è nata in Svezia da famiglia di musicisti (il padre è compositore pianista e direttore d’orchestra Bruno Rigacci) e si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze. Si è in seguito perfezionata con Gina Cigna ed Iris Adami Corradetti, sotto la cui guida si afferma ai Concorsi Internazionali “Maria Callas” (Concorso RAI), e “Sängerförderungspreis” al Mozarteum di Salzburg, dove consegue il primo premio assoluto. Vincitrice del Concorso Battistini a Rieti, debutta in Rosina nel Barbiere di Siviglia. In seguito Susanna Rigacci ha cantato nei maggiori teatri ed enti lirici italiani (La Scala, Milan; Maggio Musicale Fiorentino; La Fenice, Venice; Teatro dell’Opera di Roma; Teatro Filarmonico, Verona; Teatro Massimo, Palermo; Teatro Regio, Parma; Teatro Massimo Bellini, Catania; Teatro Comunale, Bologna; Teatro Valli, Reggio Emilia) e all’estero (Carnegie Hall, New York; Opéra Comique and Théâtre du Châtelet, Paris; Salle Molière, Lyon; Prague Philharmonia; Barbican Centre, Queen Elizabeth Hall, and Royal Albert Hall, London; Teatro Romano, Mérida; Opéra Royal de Wallonie, Liège; Sibelius Academy, Helsinki; Fundação Calouste Gulbenkian, Lisboa; Wexford Festival Opera; Teatro Municipal de Mallorca; Stadttheater, Bern).
Susanna Rigacci canta in sei lingue, ha un ampio repertorio operistico che comprende sia opere barocche ( Pergolesi, Vivaldi, Cimarosa, Stradella, Scarlatti, Händel ), che ruoli di coloratura nell’opera mozartiana (Die Zauberflöte; Die Entführung aus dem Serail; Re Pastore), nonché belcanto italiano (Lucia di Lammermoor; L’elisir d’amore; Don Pasquale; Betly; Rita; I pazzi per progetto; La sonnambula; I puritani; Rigoletto; Falstaff; Un ballo in maschera), e del repertorio rossiniano (Barber of Seville; Signor Bruschino; L’italiana in Algeri; La cambiale di matrimonio; L’inganno felice; La scala di seta). E’ interprete: nel repertorio francese di Les contes d’Hoffmann; Lakmé; Mignon; Hamlet; Dinorah e in quello tedesco di Ariadne auf Naxos e Der Freischütz.
Si dedica sempre più frequentemente al repertorio contemporaneo, invitata da prestigiosi Enti quali: La Biennale, Venice; London Sinfonietta, Barbican Center, London; Schleswig-Holstein Musik Festival; Festival di Gibellina; RAI Rome; RAI Turin; RAI Milan; Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Milan; Orchestra Sinfonica Siciliana; ORT-Orchestra della Toscana; Rome Sinfonietta nonché ensembles strumentali come: Recherche Ensemble, Ensemble Nuovo Contrappunto, Contemporart-Ensemble con i quali ha effettuato incisioni discografiche, tra cui “Aspern” di S. Sciarrino.
Il proprio repertorio contemporaneo spazia da Schoenberg, Berg, Webern, Berio, Nono, Morricone, Piovani, Togni, Castiglioni, D’Amico, Sciarrino, Clementi, Sinopoli, Pennisi, Gaslini, Ferrero, Arcà, Corghi.
E’ stata interprete di prime esecuzioni assolute di Francesco Pennisi (Tristan, Le esequie della luna, L’ape iblea), di Matteo D’Amico, Carlo Galante, Alessandro Sbordoni ed è stata la protagonista della prima esecuzione italiana di:
- The English Cat di Henze al Comunale di Bologna,
- L’Uomo che scambiò la moglie per un cappello (Michael Nyman).
Nel dicembre 2009 è stata interprete della prima esecuzione di Padre Cicogna di Nicola Piovani al teatro San Ferdinando a Napoli, replicata al San Carlo di Napoli, a Taormina, Milano e Lecce.
Dal 2001 è voce solista di Ennio Morricone, nei concerti in Italia ( Arena di Verona, Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Firenze, Bologna, Pesaro, Torino, Palermo, Taormina ), tournée in Europa ( Londra: Royal Albert Hall, Barbican, Apollo Theatre – Atene: Teatro Erode Attico – Mosca: Cremlino – Parigi: Palais de Congrès – München con Philarmonic Rundfunks Orchester e inoltre Amsterdam, Bruxelles, Dublin, Belfast, Bilbao, Santander, Lyon, Nantes, Nice, Toulouse, Lille, Luxembourg, Auxerre, Budapest, Praga, Bratislava, Varsavia, Vienna, Cracovia, Amburgo, Francoforte, Györ ), tournée in Asia (Tokyo, Pechino, Shangai, Seoul, Taiwan), tournée in America del Nord e del Sud (New York, Rio De Janeiro, San Paolo, Mexico City, Santiago del Cile), Australia (Perth, Adelaide).
Invitata a partecipare al Festival di Sanremo del 2011 come voce solista nella canzone “Io confesso” dei La Cruz. Ha cantato sotto la direzione di: Giuseppe Sinopoli, Luciano Berio, Lü Jia, Gianluigi Gelmetti, Bruno Bartoletti, Ennio Morricone, Marcello Panni, Gustav Kuhn, George Fisher, Arnold Östman, Carlo Franci, Alberto Zedda, Gabriele Ferro, Bruno Campanella.
Ha lavorato sotto la regia di: Luca Ronconi, Pierluigi Pizzi, Silvano Bussotti, Ljubimov, Gabriele Salvatores, Carlo Maestrini, Mikael Hampe, Filippo Crivelli.
Fa parte dell’ensemble vocale Vox Nova Italia, con il quale ha partecipato alla 56° edizione della Biennale di Venezia con la prima esecuzione assoluta di “In the midst of things” di Gene Coleman.
Ha inciso per Erato, Philips, Bongiovanni, Ricordi e Dynamic, fra cui spiccano: produzioni barocche con I solisti veneti, esecuzioni cameristiche e operistiche del belcanto italiano, nonché prime esecuzioni di opere contemporanee. Nel ruolo di Norina del Don Pasquale di Donizetti prende parte alla registrazione del video film per conto della televisione tedesca.
Ha collaborato in qualità di docente della cattedra di canto da camera, presso l’Istituto Briccialdi di Terni.
Insegna tecnica vocale presso l’Accademia Europea a Firenze e spesso è invitata a tenere master classes nei conservatori d’Italia ed in istituzioni universitarie straniere ( Svezia, Taiwan, Giappone, Kazakistan ), insegna in cinque lingue (italiano, inglese, francese, svedese, tedesco).   Insignita del “Premio Internazionale G. Verdi” alla carriera nell’agosto 2008.

Elisabetta Sepe

Elisabetta Sepe

ELISABETTA SEPE nata a Firenze, ha studiato pianoforte con Lucia Passaglia, Pietro Rigacci, Riccardo Risaliti. Si è perfezionata a Parigi con J. Bourgès-Manoury, prosecutrice della scuola di Dinu Lipatti, ottenendo il "Prix d'excellence" presso il Conservatorio Nazionale della città. Ha inoltre frequentato i corsi di perfezionamento con Aquiles delle Vigne e Dario De Rosa.
Parallelamente agli studi umanistici ha conseguito i diplomi in Pianoforte, Didattica della Musica, Musica Corale e Direzione di Coro, il Diploma Accademico di secondo livello in Musica vocale da Camera ed ha seguito corsi di Composizione, Musica da Camera strumentale, Organo, Clavicembalo e Basso continuo, Fortepiano, Direzione d’Orchestra, Semiologia gregoriana, Musicologia, Analisi Musicale, Repertorio corale. Ha inoltre ottenuto il Diploma di perfezionamento per Direttori di Coro al termine di un corso di formazione professionale triennale organizzato dalla Fondazione "Guido d'Arezzo"in collaborazione con la Comunità Europea.
La sua carriera musicale è cominciata a dieci anni quando in concerto ha diretto una sua composizione per piccola orchestra. In seguito, a diciassette anni ha debuttato con un recital pianistico nel Salone de' Dugento in Palazzo Vecchio. È seguita poi una intensa attività concertistica sia come solista, con orchestra che in gruppi cameristici presso importanti associazioni e centri musicali quali la Sala "E. Varese" di Parigi, la "Borse Festsaal" di Vienna, il Festival di Recklinghausen (Germania), il "Musicus Concentus" ed il Teatro Comunale di Firenze, gli "Amici della Musica" di Modena, Arezzo, il Teatro Comunale di Ferrara, il Teatro Verdi di Pisa, la Società dei Concerti di La Spezia e di Ravello, l’Associazione Musicale Etnea di Catania.
È impegnata come pianista accompagnatore sia nell'ambito cameristico che lirico e dal 1999 è Maestro Collaboratore di Sala presso l'Opera di Firenze - Maggio Musicale Fiorentino dove ha lavorato con illustri direttori tra cui Zubin Mehta - con cui ha effettuato una tournée in Giappone nel 2006 - , Seiji Ozawa, Daniel Oren, Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Ivor Bolton e celebri cantanti quali Eva Mei, Mariella Devia, Barbara Frittoli, Caterina Antonacci, Daniela Barcellona, Sonia Ganassi, Laura Polverelli, Raul Gimenez, Francesco Meli, Vittorio Grigolo, Ambrogio Maestri, Alessandro Corbelli, Pietro Spagnoli, Giorgio Surjan.
Collabora stabilmente dal 1991 alle attività concertistiche e culturali di "Firenze Lirica" e di "Foyer - Amici della Lirica di Firenze" di cui è Direttore Artistico.
E’ stata protagonista di significative manifestazioni,tra le quali la collaborazione pianistica nel concerto tenuto da Rolando Panerai per il cinquantennale della sua carriera e l'esecuzione di una parafrasi su temi Verdiani da lei composta in occasione della consegna del premio "L'aria di baule" a Fedora Barbieri.
Nel 1996 ha fondato il gruppo vocale “Novi Cantores” di Firenze, e dal 2004 al 2009 ha diretto il coro "Harmonia Cantata".
Giovanissima vincitrice di concorso è docente di ruolo dal 1996. Attualmente è titolare della cattedra di Pianoforte Complementare e Pratica Pianistica presso il Conservatorio Statale di Musica "Luigi Cherubini" di Firenze.
Nel 2003 ha fondato il duo "Consonanza" con Ladislao Petru Horvath, che suona come primo violino dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, con il quale ha eseguito l'integrale delle Sonate di Bach e Beethoven.
Nel marzo 2006 ha collaborato al pianoforte in una Master Class tenuta dal violinista Leonidas Kavakos, e in estate ha eseguito al Cembalo due Concerti Brandeburghesi di Bach con i Solisti della Royal Konzertgebouw Orchestra di Amsterdam.
Illustri personaggi del mondo musicale si sono così espressi:
"Posso affermare, senza dubbi di smentita, che il M° Elisabetta Sepe si è rivelato musicista di grande valore, sia nella preparazione delle compagnie di canto sia come M° sostituto di sala.
Tale collaborazione si è dimostrata preziosa per l'apporto professionale fornito con la massima serietà e dedizione e per le non comuni doti musicali manifestate. Ha inoltre dimostrato inusitate competenze inerenti la vocalità, guadagnandosi la mia stima."
Zubin Mehta, direttore principale Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino
"Sono lieto di poter dire poche parole in favore di Elisabetta Sepe che dopo aver studiato con me il repertorio lirico italiano, si è affermata oggi come valente e preziosa collaboratrice sia come pianista che come insegnante o anche direttrice di coro e di piccoli complessi, meritandosi il mio plauso e il mio costante sostegno artistico."
Bruno Rigacci, Direttore d'Orchestra e Compositore
"I have known the work of Elisabetta Sepe for the last four years (2000-2004) in productions I have conducted at the 'Maggio Musicale Fiorentino'.
I have found her to be an excellent pianist and very fine vocal coach. Her commitment and attention to detail make her an asset to any musical team as also does her positive and supportive attitude."
Ivor Bolton, Salzburg Mozarteum Orchestra
"Ho lavorato con la pianista Elisabetta Sepe , in qualità di Maestro Collaboratore di Sala, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. La signora Sepe ha dimostrato di essere un’ottima pianista e una magnifica e competente preparatrice di cantanti dal momento che possiede le necessarie doti musicali, l’esperienza e la conoscenza della psicologia dei cantanti."
Roberto Abbado, Direttore d’Orchestra

Non dimenticare

i nostri partner

IMOC 2019
contattaci
International Musica Festival Chianciano Terme (Italy)

Viale Dante 37 53042 Chianciano Terme ( SI)

centromusicarte@musicarte.it

055 38 60 572 , +39 335 72 949 72

Eventi
Prossimi appuntamenti