La Ritmica Dalcroze

Dettagli

Come migliorare la nostra espressività, la nostra creatività, l’ascolto, la coscienza delle nostre capacità? Come fare in modo che queste ricchezze si sviluppino nei nostri allievi? Il laboratorio sarà centrato su questi obiettivi  e su come raggiungerli attraverso le tre discipline principali del Metodo:

  • la Ritmica (muovere il suono e rappresentarlo nello spazio attraverso il proprio corpo),
  • il Solfeggio (vivere nel movimento e con la voce ciò che è materiale melodico e armonico)
  • l’Improvvisazione (manipolare elementi ascoltati, improvvisare, comporre attraverso il movimento, la voce, lo strumento)

Il movimento viene proposto come strumento di percezione e di comprensione profonda dell’ascolto, facendo in modo che sia per prima la sfera sensoriale ad appropriarsi dell’ “oggetto” ascoltato e che, soltanto dopo, attraverso l’analisi dell’esperienza fatta, se ne possa formulare una deduzione teorica.

Il laboratorio sarà un’occasione per riflettere su un modo divertente di pensare e fare musica, e sulle strategie adatte a veicolarne la comprensione, l’interiorizzazione, la capacità di manipolazione.

Il Metodo Dalcroze è fondato sull’uso del movimento come principale strumento di comprensione e interiorizzazione della musica, in una continua interazione fra l’uso di spazio, tempo ed energia.

Ideato da Emile Jaques-Dalcroze per gli studenti di armonia del Conservatorio di Ginevra all’inizio del ‘900, si è diffuso presto nel resto d’Europa, in America, Asia e Australia come metodo di formazione per musicisti, attori e danzatori.

Destinatari: docenti di strumento e di educazione musicale nelle scuole di ogni grado, danzatori, attori, operatori attivi in ambito educativo e della disabilità.

Il Corso si svolgerà presso la Villa Simoneschi, in Via Dante 37 a Chianciano Terme e inizierà alle ore 9,30

Docenti

Maria Luisa D’Alessandro

Maria Luisa D’Alessandro

 

Maria Luisa D’Alessandro

Pianista, specializzata nel Metodo Dalcroze

Maria Luisa D’Alessandro, pianista, è docente di ruolo di Pratica della lettura vocale e pianistica nella Scuola di didattica della musica del Conservatorio di Benevento. Si è diplomata nel 1988 con menzione speciale studiando con la pianista napoletana Annamaria Pennella e ha tenuto concerti come solista e in formazioni da camera. Dal 2003 al 2011 ha fatto parte dell’ensemble Imago Vocis, quartetto di voci e strumenti specializzato nel repertorio italiano colto del ‘900 con contaminazioni popolari.

Studia e pratica il Metodo Dalcroze dal 1994. Ha conseguito il Certificato Dalcroze presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh e la Licenza con la Dalcroze Society inglese.

E’ stata tra i primi in Italia a introdurre il Metodo nel proprio insegnamento in conservatorio. Ha sviluppato un particolare interesse per l’improvvisazione come approccio alla didattica strumentale e per l’applicazione del Metodo Dalcroze all’ear training; il suo lavoro in questo campo si svolge con bambini così come con adulti, musicisti, danzatori, attori.

Insegna nei corsi di formazione per l’ottenimento del Certificato Dalcroze di Roma e Firenze. Le sue energie lavorative sono tutte rivolte alla diffusione del Metodo Dalcroze in Italia. A questo scopo fa parte del comitato direttivo dell’Associazione Italiana Jaques-Dalcroze.

Non dimenticare

i nostri partner

IMOC 2019
contattaci
International Musica Festival Chianciano Terme (Italy)

Viale Dante 37 53042 Chianciano Terme ( SI)

centromusicarte@musicarte.it

055 38 60 572 , +39 335 72 949 72

Eventi
Prossimi appuntamenti